Accessori per il Cake Design e Polistirolo per torte

Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanGreekItalianJapanesePortugueseSpanish

Ricerca

Cake Design

Offerte del Mese

Pasta di Zucchero

Pasta da Modelling e Gumpaste

Ciccolato Plastico

Pasta di Mandorle

Gelatine e Glasse a specchio

Basi in Polistirolo per Torte

Addensanti e stabilizzanti

Coloranti alimentari

Contenitori per dolci

SottoTorta e Cake boards

LIEVITI

Pizzi e Merletti

Tessera For Cake Designer

Cioccolato Colorato Aromatizzato

Ingredienti per Dolci

Strumenti Cake Design

Tagliapasta

Pennelli Cake Design

Teglie per Torta

Stampi in Silicone

Accessori per Fiori

Decorazioni per torte

Aerografo e Penna per Ghiaccia

Confetti

WAFER PAPER

Finger Food

Chocolate Drip Cake/ Frosting

Piccoli Elettrodomestici

Materiale non edibile

Stampa su foglio di zucchero

Alzate/Pirottini

Festivita’

Nastri per Torte

Linea Party

Bustine per alimenti

Utili in cucina

Pasticceria

Salute e Benessere

Scopri le ricette Tutorial

Logo Eccellenza 2018

Pagamenti Accettati

Vitamina C high strength + zinc

Vitamina C high strength + zinc

Sei in: Home/Integratori di Vitamine/Vitamina C high strength + zinc

 Foto: Vitamina C high strength + zinc

Vitamina C high strength + zinc

Prezzo: € 21.90

VITAMINA C high strength + ZINCO 180 Capsule(261gr)

Ingredienti: Acido Ascorbico, fecola di patate modificata,(Amylogum), estratto di rosa canina ,gluconato di zinco,bitter estratto di arancio, agente distaccante :cellulosa microcristallina , estratto di riso.

* Dose giornaliera raccomandata
** Percentuale di contenuto secondo il regolamento europeo(EU) No 1169/2011 (LMIV) per dose giornaliera

Per 1 compressa* RDA**
Vitamina C 1 000 mg 1 250%
Zinco 10 mg 100%
Bioflavonoidi 42 mg /

INDICAZIONI: Una compressa al giorno meglio ai pasti con una generosa quantita’ d’acqua .In caso di ipersensibilita’ gastrica dividere la compressa in due e assumerne meta’ a pranzo e meta’ a cena.

NOTE: Si consiglia di non superare la quantita’ consigliata di una capsula al giorno.

Gli integratori non devono essere utilizzati come sostituti di una dieta equilibrata e varia e di uno stile di vita sano . Non adatto a bambini e adolescenti. Conservare in lu0ogo fresco e asciutto lontano da fonti di calore e fuori dalla portata dei bambini.

EFFETTI BENEFICI

La vitamina C, o acido ascorbico, appartiene al gruppo delle vitamine cosiddette idrosolubili; non possono essere accumulate nell’organismo e prodotte dal nostro organismo, pertanto devono essere regolarmente assunte attraverso l’alimentazione.
Eventuali eccessi vengono facilmente eliminati attraverso le urine .
La vitamina C e sensibile alle alte temperature, per cui si perde del tutto in caso di cottura in acqua.
La Vitamina C partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene.
Grazie ai suoi forti poteri antiossidanti, la vitamina C innalza le barriere del sistema immunitario e aiuta l’organismo a prevenire il rischio di tumori, soprattutto allo stomaco, inibendo la sintesi di sostanze cancerogene. Il suo apporto, inoltre, è fondamentale per la neutralizzazione dei radicali liberi.

UN ARTICOLO INTERESSANTE

Estratto da “Le proprietà antivirali della vitamina C”.
Ruben Manuel Luciano Colunga Biancatelli, Max Berrill ePaul E. Marik

Vi è oggi un crescente interesse per la somministrazione di vitamina C e la sua eventuale efficacia nella prevenzione e nell’eventuale cura dell’infezione da COVID-19. Premesso che ovviamente al momento non si può parlare della Vitamina C come cura, vi è, tuttavia, letteratura emergente che suggerisce che la vitamina C può svolgere un ruolo aggiuntivo nel trattamento di una varietà di infezioni virali.

Cinatl e collaboratori hanno dimostrato che il pretrattamento dei fibroblasti di prepuzio umano e delle cellule endoteliali con vitamina C prima dell’infezione da citomegalovirus (CMV) riduceva significativamente l’espressione degli antigeni virali e la carica virale cellulare. Questo risultato non è stato riprodotto quando è stata aggiunta la vitamina C dopo l’infezione da virus. Gli autori hanno concluso che questo effetto era probabilmente dovuto alle proprietà immunomodulatorie della vitamina C, piuttosto che a un effetto antivirale diretto. La vitamina C è concentrata in leucociti, linfociti e macrofagi raggiungendo alte concentrazioni in queste cellule. La vitamina C migliora la chemiotassi, migliora la capacità fagocitica dei neutrofili e l’uccisione ossidativa e supporta la proliferazione e la funzione dei linfociti.

Cai et al. Hanno dimostrato che topi stressati da restrizioni con polmonite indotta da H1N1, hanno dimostrato una riduzione dose-dipendente della mortalità con vitamina C e le sezioni polmonari istopatologiche hanno mostrato una riduzione delle lesioni nei topi trattati con vitamina C. In questo studio, la somministrazione di vitamina C ha recuperato significativamente il potenziale ridotto della membrana mitocondriale e ha abbattuto l’espressione genica delle citochine pro-infiammatorie. Oltre a dimostrare attività contro l’influenza e il virus dell’herpes, è stato riportato che la vitamina C ha attività contro un certo numero di altri virus tra cui poliovirus, encefalite equina venezuelana, virus linfotropico umano di tipo 1, virus dell’immunodeficienza umana (HIV), parvovirus e virus della rabbia tra gli altri.

Molte infezioni portano all’attivazione dei fagociti, con il rilascio di specie reattive dell’ossigeno (ROS). I ROS svolgono un ruolo nella disattivazione dei virus. Tuttavia, molti dei ROS sono dannosi per le cellule ospiti e possono essere coinvolti nella patogenesi della lesione dell’ospite indotta da virus. Il virus respiratorio sinciziale (RSV) è una delle cause più importanti delle infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore nei neonati e nei bambini piccoli. L’infezione da RSV delle cellule epiteliali delle vie aeree induce la produzione di ROS con l’inibizione degli enzimi antiossidanti polmonari; questo squilibrio cellulare ossidante-antiossidante svolge un ruolo importante nella tossicità polmonare dell’RSV. In un modello sperimentale, la somministrazione di antiossidanti ha ridotto significativamente l’infiammazione polmonare e la lesione polmonare. La vitamina C è un potente antiossidante, che elimina direttamente i radicali liberi dell’ossigeno e ripristina altri antiossidanti cellulari tra cui tetraidrobiopterina e α-tocoferolo. Pertanto, la vitamina C può migliorare il danno ossidativo indotto da virus.

Il suggerimento che la vitamina C può essere utile in una serie di infezioni virali si basa su due concetti, vale a dire: 1) i pazienti con malattie infettive acute hanno bassi livelli di vitamina C circolante (probabilmente a causa del consumo metabolico); 2) la vitamina C ha proprietà immunomodulanti benefiche nei pazienti con infezioni virali, principalmente aumentando la produzione di interferoni α / β e regolando la produzione di citochine pro-infiammatorie (come discusso sopra).

Bibliografia:

Hemila H , Chalker E. Vitamina C per prevenire e curare il raffreddore comune . Cochrane Database Syst Rev. 2013 ; 1: CD000980 . [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Pauling L , Rath M . Una teoria ortomolecolare della salute umana e delle malattie . J Orthomol Med. 1991 ; 6: 135 – 138 . [Google Scholar]

Oudemans-van Straaten HM, Spoelstra-de Man AM` , de Waard MC . Vitamina C rivisitata. Crit Care. 2014 ; 18: 460 . [Crossref], [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

McNamara R, Deane AM , Anstey J , et al. Comprendere la logica dell’ascorbato parenterale (vitamina C) durante una reazione infiammatoria acuta: una prospettiva biochimica . Crit Care Resusc. 2018 ; 20: 174 – 179 . [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Mentre LA , Freeman CY , Forrester BD , et al. Effetto in vitro dell’acido ascorbico sull’infettività di herpesvirus e paramyxovirus . J Clin Microbiol. 1986; 24: 527 – 531. [Crossref],[PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Klein M. Il meccanismo dell’azione virucida dell’acido ascorbico. Scienza. 1945 ; 101: 587 – 589 . [Crossref],[PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Cinatl J, Cinatl J , Weber B , et al. Inibizione in vitro della replicazione del citomegalovirus umano nei fibroblasti di prepuzio umano e nelle cellule endoteliali da parte dell’acido ascorbico 2-fosfato . Res. Antivirale 1995; 27: 405 – 418. [Crossref],[PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Carr AC. Vitamina C e funzione immunitaria. Nutrienti. 2017; 9: 1211. [Crossref], [Web of Science ®] , [Google Scholar]

Maggio JM, Harrison FE. Ruolo della vitamina C nella funzione dell’endotelio vascolare. Segnale redox antiossidante. 2013; 19: 2068 – 2083. [Crossref], [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Leibovitz B, Siegel BV. Acido ascorbico e risposta immunitaria. Adv Exp Med Biol. 1981; 135: 1 – 25. [PubMed], [Web of Science ®], [Google Scholar]

Kim Y, Kim H, Bae S, et al. La vitamina C è un fattore essenziale nella risposta immunitaria antivirale attraverso la produzione di interferone alfa / beta nella fase iniziale dell’infezione da virus dell’influenza A (H3N2) . Rete immunitaria. 2013 ; 13: 70 – 74 . [Crossref], [PubMed] , [Google Scholar]

Cai Y, Li YF, Tang LP, et al. Un nuovo meccanismo di effetti della vitamina C sulla polmonite indotta da virus A / FM / 1/47 (H1N1) nei topi stressati da restrizioni. Biomed Res Int. 2015; 2015: 675149. [Crossref], [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Valero N, Mosquera J, Alcocer S, et al. La melatonina, la minociclina e l’acido ascorbico riducono lo stress ossidativo e i titoli virali e aumentano il tasso di sopravvivenza nell’encefalite equina venezuelana sperimentale. Brain Res. 2015; 1622: 368 – 376. [Crossref], [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Harakeh S. Soppressione NF-kappa B indipendente dell’espressione dell’HIV da acido ascorbico. AIDS Res Hum Retroviruses. 1997; 13: 235 – 239. [Crossref], [PubMed],[Web of Science ®] , [Google Scholar]

Harakeh S, Jariwalla RJ, Pauling L. Soppressione della replicazione del virus dell’immunodeficienza umana da parte dell’ascorbato in cellule con infezione cronica e acuta. Proc Natl Acad Sci US A. 1990; 87: 7245 – 7249. [Crossref], [PubMed], [Web of Science ®] , [Google Scholar]

Banic S. La prevenzione della rabbia dalla vitamina C. Natura. 1975; 258: 153 – 154. [Crossref], [PubMed], [Web of Science ®] , [Google Scholar]

Castro SM, Guerrero-Plata A, Suarez-Real G, et al. Il trattamento antiossidante migliora la malattia indotta da virus respiratorio sinciziale e l’infiammazione polmonare. Am J Respir Crit Care Med. 2006; 174: 1361 – 1369 . [Crossref], [PubMed], [Web of Science ®], [Google Scholar]

Marik PE. Vitamina C per il trattamento della sepsi: la logica scientifica. Pharmacol Therapeut. 2018 ; 189: 63 – 70 . [Crossref], [PubMed], [Web of Science ®], [Google Scholar]

  • Una revisione completa sulla base scientifica per l’uso della vitamina C nel trattamento del disturbo infettivo.

Fotogallery

Vitamina C high strength + zinc

Tags: VITAMINA C CON ZINCO